giovedì 25 Aprile 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeOsteopatiaAl via a Parma il 2° Festival dell'Osteopatia
Varier banner

Al via a Parma il 2° Festival dell’Osteopatia

Mauro Fornari: "L'osteopatia ha bisogno di nutrimento scientifico a 360 gradi".

- Advertisement -

Al via a Parma il 2° Festival dell’Osteopatia. Oltre 200 i partecipanti alla seconda edizione del Festival dell’Osteopatia che, organizzato ancora una volta dal CIO Collegio Italiano di Osteopatia, ha preso il via stamani a Parma. Così come accaduto nel 2019, prima della lunga pausa imposta dalla pandemia da COVID-19, i congressisti, provenienti da tutta Italia, si sono ritrovati presso l’hotel Parma & Congressi per partecipare al nutrito programma della giornata, interamente dedicato al mondo dell’osteopatia. Ad aprire i lavori Mauro Fornari, direttore del Collegio Italiano di Osteopatia. Ventitré i relatori in programma. Tra loro osteopati, medici, neuroscienziati, biologi, docenti universitari e psicoterapeuti che si susseguiranno nel mettere a confronto i princìpi dell’osteopatia con le discipline mediche e le esperienze cliniche, nell’ottica di una visione globale della salute. “C’è bisogno di cultura e di nuove proposte”, dichiara Fornari nel suo intervento introduttivo. “L’osteopatia – prosegue – ha bisogno di nutrimento scientifico a 360 gradi. L’osteopata e la comunità scientifica dovranno lavorare sempre più in collaborazione, affinché la prova e il risultato clinico positivo siano sempre avallati dall’analisi dell’evidenza scientifica. Per far questo, si auspica che la comunità scientifica possa sempre più interessarsi alla ricerca in ambito osteopatico. È per questo motivo che il ruolo del Festival è particolarmente attuale, perché consente di incrociare casi di studio importanti a vantaggio delle competenze dei professionisti e degli accademici”.

Al via a Parma il 2° Festival dell’Osteopatia: presente Fabio Brescacin presidente di Naturasì

Presente al congresso Fabio Brescacin, presidente di Naturasì, partner che sostiene il Festival dell’Osteopatia sin dalla prima edizione. “La collaborazione con Naturasì -dichiara Mauro Fornari- non è casuale. L’osteopatia è medicina olistica. Oltre a prendersi cura della persona occorre curare la nostra terra. L’osteopatia ha questo respiro, questa vocazione. E ha la piena consapevolezza del nostro essere integrati nel meraviglioso sistema in cui ci troviamo tutti insieme a vivere”. Tra gli interventi più attesi della giornata quello di Franco Guolo, direttore didattico del Collegio Italiano di Osteopatia, che presenta i risultati di uno studio sulle correlazioni di tipo clinico tra cefalea, studio della Postura e Approccio Osteopatico effettuato dal CIO Collegio Italiano di Osteopatia e dalla tesista Elisa Maracci, in collaborazione con il Centro per la Diagnosi e Cure delle Cefalee della Clinica Neurologica di Trieste (ASUGI) e il Corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università degli studi di Trieste.

Festival osteopatia parma
Un momento della relazione di Franco Guolo – Foto SaluteToday

Atteso anche l’intervento del prof. Carlo Ventura, Professore Ordinario di Biologia Molecolare presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna, direttore del Laboratorio Nazionale di Biologia Molecolare e Bioingegneria delle Cellule Staminali dell’Istituto Nazionale di Biostrutture e Biosistemi (INBB) istituito presso il CNR di Bologna (Eldor Lab- Acceleratori di Innovazione). Tema del suo intervento è Staminalità e codice morfogenetico: dalla complessità molecolare all’anatomia su vasta scala.

Un momento dell’intervento del prof. Carlo Ventura – Foto SaluteToday

Molta attesa anche per la premiazione del concorso Best Poster in programma a partire dalle 17.45, quando verrà premiato il migliore tra i 7 poster presentati al concorso e dedicati alla ricerca osteopatica.

SaluteToday, media partner dell’evento, seguirà i lavori dell’intera giornata.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE