venerdì 1 Marzo 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeCovid-19Aumento dei contagi in Italia, Battiston a La Repubblica: "Una buona notizia"
Varier banner

Aumento dei contagi in Italia, Battiston a La Repubblica: “Una buona notizia”

Lieve rialzo negli ultimi giorni, in Italia, dei contagi da Covid-19

- Advertisement -

Aumento dei contagi in Italia, Battiston a La Repubblica: “Una buona notizia”. Lieve rialzo, in Italia, dei contagi da Covid-19. Esaminando la media mobile semplice a 7 giorni, si nota che a partire dal 16 ottobre, giorno immediatamente successivo all’entrata in vigore del nuovo DPCM che estende ampiamente l’obbligo del Green Pass, il dato -dopo un significativo periodo di calo- è tornato, pur in misura sin qui non troppo accentuata, ad aumentare.

Rialzo dei contagi: il dati degli ultimi giorni

La sera del 15 ottobre la media mobile dei contagi, calcolata a 7 giorni, indicava 2.458 nuovi positivi il giorno. L’indomani il dato era a quota 2.492 (+1,38%). La sera del 17 ottobre l’ago segnava 2.515, per un incremento sul giorno prima dello 0,9%. Lunedì 18 ottobre i contagi medi a 7 giorni erano 2.526 (+0,4% sul giorno prima), mentre martedì 19 la media era di 2.555 (+1,15%) e mercoledì 20 il dato si posizionava a quota 2.688 con un significativo balzo del 5,2% rispetto al dato del giorno precedente. Ecco il grafico dei contagi giornalieri dal 1º ottobre.

Rialzo dei contagi in Italia: il grafico

Ecco il grafico dei contagi degli ultimi 11 giorni. Il dato tracciato è, come dicevamo, quello della media mobile semplice a 7 giorni:

Aumento contagi in Italia
Grafico @SaluteToday

A preoccupare è il salto registrato ieri 20 ottobre. A differenza infatti di quanto accaduto nei giorni immediatamente precedenti, che avevano registrato incrementi giornalieri oscillanti attorno all’1%, l’incremento di ieri sera, rispetto al totale dei positivi del giorno prima, è stato del 5,2%. Un’impennata che, si spera, possa risultare isolata ma che, considerato l’approssimarsi della stagione invernale, suscita qualche interrogativo. Lo scorso anno, proprio in questo periodo, la curva epidemica registrava infatti una fortissima impennata che avrebbe di lì a breve diviso l’Italia in zone: rosse, arancioni, gialle, bianche.

Aumento dei contagi in Italia, Battiston a La Repubblica: “Una buona notizia”

Non tutti gli studiosi comunque paiono esprimere preoccupazione. Proprio ieri Roberto Battiston, docente di fisica all’Università di Trento, spiegava a La Repubblica, che l’incremento di questi giorni è da attribuire all’effetto Green Pass. “L’effetto Green Pass è impressionante: ci sta permettendo di individuare i non vaccinati infetti”.

Queste le parole del fisico al quotidiano romano.  “Questa pesca a strascico —prosegue Battiston — sta intercettando un numero di infetti che altrimenti continuerebbero a contagiare. È importantissimo, perché misura in modo oggettivo la presenza dell’epidemia nella popolazione non vaccinata, difende i luoghi di lavoro dall’inserimento di persone contagiose, riduce significativamente l’epidemia nel Paese, perché per la prima volta fa un tracciamento sistematico, non collegato al tracing”.

Dunque, secondo Roberto Battiston, la risalita di questi ultimi giorni non desta particolare preoccupazione ma, anzi, va addirittura considerata una buona notizia perché permette di identificare nella popolazione, e soprattutto tra i non vaccinati contro il Covid-19, le persone contagiose e quindi potenzialmente più in grado di diffondere il virus. “Anche se per qualche giorno il numero dei positivi aumenterà -chiude Battiston- sarà molto grande il beneficio complessivo in particolare per la popolazione dei non vaccinati, dove avviene gran parte del contagio e dove registriamo la maggior parte degli esiti gravi”.

 

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE