martedì 23 Aprile 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeBenessereCeterach Officinarum: proprietà e benefici della Spaccapietra
Varier banner

Ceterach Officinarum: proprietà e benefici della Spaccapietra

Conosciamo più da vicino Ceterach Officinarum, la Spaccapietra.

- Advertisement -

Ceterach Officinarum: proprietà e benefici della Spaccapietra. Spaccapietra è una piccola felce della famiglia delle Aspleniaceae, che raggiunge i 15/20 cm di altezza e che ama crescere sui vecchi muri e sulle rocce in zone umide, soleggiate e calcaree. Le sue foglie sono disposte a rosetta dalla forma lineare e lanceolata e nella pagina inferiore contengono gli sporangi detti sori. La sua riproduzione, essendo una felce e quindi pianta primordiale, avviene infatti attraverso le spore. I

Ceterach Officinarum: il nome

ll nome Ceterach deriva dal latino medievale ceterah che significa “piccola felce”. L’ etimo del nome della famiglia Aspleniacee deriva dal latino e significa “senza milza”. Il nome comune Spaccapietra rimanda alla sua segnatura di pianta capace di crescere fra le pietre e quindi di romperle. Altri nomi con cui è conosciuta sono cedracca e erba ruggine.

Ceterach Officinarum nella narrazione popolare

È una pianta che ritroviamo nella narrazione popolare perché ritenuta in grado, portandone addosso qualche foglia, di portare fortuna o capace di allontanare ogni dolore. Nella antica medicina greco-romana era indicata, secondo la teoria umorale, su cui si basava la medicina tradizionale mediterranea, per curare e riequilibrare la “bile nera” (atrabile o melancolia) l’umore più pesante secreto dalla milza. La teoria umorale indicava, infatti, nei secreti degli organi, sangue, bile gialla, bile nera e flegma, i responsabili dello stato di salute. Se fluiscono in misura equilibrata la persona starà bene ma se si alterano in qualità e qualità insorgeranno le malattie. Ogni sostanza ha caratteristiche e funzioni precise.

Ceterach Officinarum: proprietà e benefici della Spaccapietra
La Spaccapietra – Foto Arcangea Pianeta Azzurro

La bile nera, umore prodotto dalla milza, è collegata all’elemento Terra, al freddo e all’inverno. La sua funzione è dare consistenza e struttura a tessuti e organi. È collegata anche allo stato psicologico della malinconia. Infatti questa parola deriva dal greco melas, “nero”, e chole, “fiele”. Melancholìa significa umore nero e quindi va anche a definire il soggetto melanconico, depresso, triste che questa pianta può aiutare nelle sue espressioni eccessive, mitigandole. Quindi la bile nera si collega all’umore terrestre, freddo e secco che presenta caratteristiche di durezza, concrezione, pesantezza. La prevalenza di questo umore squilibrato può significare indurimenti dei tessuti, organi (ingrossamento e indurimento della milza che ne è produttore) e formazione di calcoli (renali, biliari e di ogni tipo).

Ceterach Officinarum: proprietà e benefici della Spaccapietra

La conoscenza delle virtù e delle applicazioni di questa pianta arriva a noi soprattutto dai testi antichi e dalla medicina popolare. Già Galeno ne parlava come di una pianta ottima per “rompere le pietre” e le pietre erano espressamente i calcoli urinari. In epoca medioevale ne venivano sottolineate anche la capacità di curare il fegato e le occlusioni biliari, la febbre e i disturbi dello stomaco. La Spaccapietra è una pianta antinfiammatoria e diuretica con azione di drenaggio renale utile per eliminare la renella e prevenire la formazione dei calcoli. Ugualmente può aiutare nella riduzione dei calcoli biliari. Agisce anche a livello respiratorio grazie alle mucillagini contenute, calmando la tosse in particolare se secca e stizzosa.

Si utilizza la pianta intera senza le radici in decotto, come diuretico nel caso di presenza nelle urine di acido ossalico o ossalati. Le piaghe e le croste venivano medicate con la Ceterach facendo bollire una manciata di quest’erba in un litro d’acqua e con questo veniva lavata la ferita. Oggi la sua interessante azione sulla formazione dei calcoli soprattutto renali ha visto numerosi studi clinici in casi di calcolosi con risultati molto positivi.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE