martedì 18 Giugno 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeCovid-19Covid-19: contagi, ricoveri, decessi. Cosa sta succedendo? Cosa succedeva lo scorso anno?
Varier banner

Covid-19: contagi, ricoveri, decessi. Cosa sta succedendo? Cosa succedeva lo scorso anno?

Dati ancora molto distanti da quelli del 2020. L'analisi settimanale di SaluteToday.

- Advertisement -

Covid-19: contagi, ricoveri, decessi. Cosa sta succedendo? Cosa succedeva lo scorso anno?.

Covid-19: i contagi giornalieri, in Italia, continuano ad aumentare. Facciamo, come ogni fine settimana, il punto della situazione mettendo a confronto i dati dei contagi, dei decessi e dei ricoveri dei mesi di settembre, ottobre e novembre del 2021 con quelli del pari periodo 2020. Come stanno andando i contagi di quest’anno rispetto a quelli dell’anno scorso? E il numero dei decessi quale tendenza sta evidenziando se paragonato al numero dei decessi del 2020? E in ospedale? Quante persone ci sono all’ospedale in questo momento? E quante ce ne erano 12 mesi fa? Andiamolo a scoprire insieme.

Covid-19, 2021 vs 2020: l’andamento dei contagi

Il numero dei contagi giornalieri continua a crescere. Se alla data del 1° ottobre 2021 contavamo una media mobile semplice a 7 giorni (SMA7) di 3.115 contagi il giorno, alla data di ieri venerdì 12 novembre registriamo una media di 6.827, per un incremento dunque del 119%. La sera del 12 novembre 2020 la media mobile semplice a 7 giorni dei nuovi positivi giornalieri era di 34.506. Al momento, dunque, il dato 2021 si colloca abbondantemente al di sotto di quello del 2020: -80%. Le due curve, dall’andamento decisamente diverso tra loro, sono raffigurate nel grafico SaluteToday qua sotto. Si noti come negli ultimi dieci giorni i contagi quotidiani abbiano preso a salire con crescente accelerazione. Si noti inoltre come, lo scorso anno, la violenta impennata dei contagi giornalieri iniziata attorno alla metà di ottobre, stesse quasi per esaurirsi in questi giorni e stesse per lasciare il campo alla discesa.

Contagi giornalieri: 2020 vs 2021grafico @salutetoday.info

Detto ciò dei contagi, andiamo a esaminare insieme, anche con l’aiuto dei grafici, l’andamento dei ricoveri.

Covid-19, 2021 vs 2020: l’andamento dei ricoveri

Che cosa sta succedendo sul fronte dei ricoveri quest’anno? E lo scorso anno come andavano le cose? Se mettiamo a confronto i due andamenti quali indicazioni possiamo trarne? Andiamo a osservare i dati un po’ più da vicino. Alla data di ieri, venerdì 12 novembre 2021, il numero delle persone ricoverate per Covid-19 (intendendo con esso il totale che si ottiene sommando ai ricoverati in reparto quelli di terapia intensiva) è di 3.970. È interessante notare come il dato, dal 1° ottobre 2021 quando si contavano 3.547 ricoverati, sia rimasto sostanzialmente costante e non abbia subìto particolari scossoni. E lo scorso anno? Come andavano le cose sotto il profilo dei ricoveri? Decisamente peggio. Il 1° ottobre 2020 l’indicatore segnava quota 3.388, un dato del tutto sovrapponibile ai 3.547 del 1°ottobre 2021. La curva dei ricoveri però avrebbe di lì a pochi giorni registrato una violentissima, tragica impennata. La sera di venerdì 12 novembre 2020 i dati ufficiali indicavano infatti 33.043 persone ospedalizzate: +886%. Anche nel caso dei ricoveri, dunque, i dati 2021 non sono per nulla confrontabili con quelli del 2020. Il grafico SaluteToday qua sotto mette molto bene in evidenza l’enorme differenza dei dati sin qui raccolti nel trimestre settembre-novembre 2021 rispetto a quelli registrati lo scorso anno nel pari periodo.

Covid-19 ricoveri 2020 vs ricoveri 2021
grafico @salutetoday.info

Covid-19, 2021 vs 2020: l’andamento dei decessi

Andiamo infine a osservare l’andamento dei decessi. Anche qui, per avere un’idea precisa di quanto sta accadendo quest’anno, mettiamo a confronto i dati del 2021 con quelli del 2020 e, per farlo, poniamo a 0 il numero dei morti alla data del 31 agosto. La sera del 12 novembre 2020 si contavano, ponendo appunto a 0 il numero dei decessi alla data del 31 agosto dell’anno scorso, 8.106 morti. Dodici mesi dopo, la sera di venerdì 12 novembre 2021, il dato dei decessi, ponendo a 0 il numero dei morti alla data del 1° settembre 2021, ammonta a 3.465, per un decremento pari al 57%. Un dato incoraggiante, dunque, che dovrà però essere monitorato lungo tutta la seconda metà di novembre. Lo scoro anno, infatti, dal 12 al 30 novembre si registrarono ulteriori 12.500 decessi circa, un numero davvero tragico. Il confronto tra le due curve è ben evidenziato dal grafico SaluteToday qua di seguito.

Covid dati 2020 vs 2021 i decessi a confronto
@salutetoday.info

Covid-19, 2021 vs 2020: le conclusioni

Dall’analisi delle tre curve sopra evidenziate, contagi, ricoveri e decessi, emergono dati al momento molto ridimensionati rispetto a quelli dello scorso anno. Tutti e tre i parametri paiono in questa fase seguire andamenti molto meno ripidi di quelli seguiti dodici mesi fa nel pari periodo. Aggiornamoci alla prossima settimana per provare a capirne di più in merito a cosa potrà succedere da qui a fine anno.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE