giovedì 25 Aprile 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeOncologiaInquinamento ambientale all'origine del 10% dei tumori nell'UE
Varier banner

Inquinamento ambientale all’origine del 10% dei tumori nell’UE

I dati in un rapporto dell'Agenzia per l'ambiente dell'Unione Europea

- Advertisement -

Inquinamento ambientale all’origine del 10% dei tumori nell’UE. Gli inquinanti presenti nell’ambiente e nei posti di lavoro hanno un enorme impatto sulla nostra salute e, a quanto pare, stanno dietro al 10% dei casi di tumore in Europa. Ad affermarlo è il rapporto dell’Agenzia per l’ambiente dell’Unione Europea “Sconfiggere il cancro – il ruolo dell’ambiente in Europa”, pubblicato sul sito dell’agenzia stessa. Con circa 3 milioni di nuove diagnosi e 1,3 milioni di decessi ogni anno in tutta l’Unione Europea, il cancro ha ripercussioni molto pesanti sulla nostra società e sui costi economici, stimati in circa 178 miliardi di euro nel solo 2018.

Varier banner

Inquinamento ambientale nel 10% dei tumori nell’Unione Europea: alcuni dati

L’inquinamento dell’aria, all’esterno e negli edifici, è collegato all’1% di tutti i casi di cancro in Europa, e causa circa il 2% di tutte le morti per tumore. Solo per il cancro ai polmoni, la percentuale sale al 9% delle morti. L’esposizione al radon è legata al 2% di tutti i casi di tumore, e la radiazione ultravioletta naturale al 4%, soprattutto per il melanoma. Il fumo passivo può aumentare il rischio di cancro fino al 16% in persone che non hanno mai fumato. Alcune sostanze chimiche usate nei luoghi di lavoro in Europa e rilasciate nell’ambiente sono cangerogene: piombo, arsenico, cromo, cadmio, acrylamide, pesticidi, Bisfenolo A e Pfas. L’amianto provoca dal 55 all’88% dei casi di tumore al polmone sul posti di lavoro, oltre a colpire laringe e ovaie.

Hans Bruyninckx, direttore esecutivo dell’AEA, ha osservato: “L’impatto dell’inquinamento ambientale sulla salute e sulla qualità della vita dei cittadini europei è evidente. È per questo che prevenire l’inquinamento è di importanza cruciale per il nostro benessere. La riduzione dell’inquinamento attraverso il piano d’azione dell’UE per l’inquinamento zero e la strategia in materia di sostanze chimiche sostenibili, insieme a un’attuazione rigorosa di altre politiche esistenti dell’UE, contribuirebbe sensibilmente a ridurre i casi di cancro e i relativi decessi, rappresentando un investimento efficace per il benessere dei nostri cittadini”.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE