martedì 23 Aprile 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeIntegratoriIntegratori e nutraceutici dagli scarti del limone
Varier banner

Integratori e nutraceutici dagli scarti del limone

- Advertisement -

Integratori e nutraceutici dagli scarti del limone, da utilizzare nella prevenzione di obesità, diabete, livelli eccessivi di colesterolo e disturbi cardiovascolari. Questa l’innovazione messa a punto e brevettata da Enea con la collaborazione delle aziende siciliane Navhetec e Agrumaria Corleone, basata sull’utilizzo della tecnologia separazione su membrana e abbinata a successive fasi di incapsulamento ed essicazione mediante tecnologia di spray-drying, detta anche essiccazione a spruzzo.

Tecnica, studi e risultati

La tecnica consente di ricavare integratori e nutraceutici dagli scarti del limone, delle nanovescicole, sfere ricche di composti bioattivi quali gli acidi nucleici, i polifenoli, i lipidi e le proteine. Alcuni studi in vivo e in vitro svolti da Navhetec già nel 2015 dimostrano una forte azione di riduzione della crescita di cellule tumorali, mentre studi tuttora in corso ne evidenzierebbero le proprietà antinfiammatorie. Nel 2019, con la sperimentazione su alcuni volontari sani, è emersa una riduzione di alcuni fattori di rischio cardiovascolare, quali colesterolo-Ldl e circonferenza vita. Il brevetto è applicabile anche ad altre matrici vegetali e dà modo di ottenere un prodotto dall’utilizzo semplice, ad alta stabilità, facilmente conservabile e trasferibile su scala industriale con costi e tempi di produzione ridotti rispetto alle tradizionali tecniche di ultracentrifugazione.

Integratori e cibi e bevande con proprietà nutraceutiche dagli scarti della lavorazione del limone

“Il brevetto, utile anche per la formulazione di cibi e bevande con proprietà nutraceutiche, si ispira al principio zero waste nei processi produttivi ed è in grado di rispondere sia a esigenze ambientali che economiche, legate da una parte all’abbattimento dei costi di smaltimento e dall’altra alla trasformazione degli scarti agroindustriali in bioprodotti ad alto valore aggiunto”, dichiara Paola Sangiorgio, ricercatrice del Laboratorio Bioprodotti e Bioprocessi del Centro Ricerche ENEA della Trisaia.

L’iniziativa si colloca all’interno delle attività di ricerca e sviluppo dell’ENEA volte al miglioramento e alla sostenibilità dei processi di produzione e all’applicazione dei principi di economia circolare attraverso l’impiego degli scarti agroalimentari per ottenere nuovi materiali e intermedi da utilizzare nei settori food e no-food.

 

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE