mercoledì 28 Febbraio 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeBionaturaliMalattie cardiovascolari: l'apporto della chiropratica. Intervista al cardiologo statunitense Jack Wolfson
Varier banner

Malattie cardiovascolari: l’apporto della chiropratica. Intervista al cardiologo statunitense Jack Wolfson

"La chiropratica può aiutare a mantenere una pressione arteriosa sana e un ritmo cardiaco e un flusso sanguigno normali"

- Advertisement -

Malattie cardiovascolari: l’apporto della chiropratica. Intervista al cardiologo statunitense Jack Wolfson. Le malattie cardiovascolari rappresentano la prima causa di morte nel nostro paese. Tra i fattori che aumentano la probabilità di insorgenza di queste patologie, alcuni sono legati all’ereditarietà, e sono quindi non modificabili, mentre altri, i più importanti, dipendono dal nostro stile di vita e possono essere pertanto modificati. Combattere il sovrappeso, fare regolare attività fisica e seguire un’alimentazione corretta sono tra le buone abitudini che possono aiutarci a prevenire le malattie cardiovascolari. A quanto pare, un importante contributo può venire anche dalla chiropratica, consigliata a soggetti con problemi di ritmo cardiaco, ipertensione e sincope. È quanto afferma il cardiologo statunitense Jack Wolfson, che ha indagato il rapporto tra salute del cuore e chiropratica, individuando sei modi in cui la professione sanitaria fondata negli Stati Uniti da D.D. Palmer nel 1875 può aiutare a prevenire o a curare le malattie cardiovascolari.

Malattie cardiovascolari: l’apporto della chiropratica. I 6 benefici del ricorrere alla chiropratica secondo il cardiologo Jack Wolfson

Ecco i benefici del trattamento chiropratico nella cura e nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. La chiropratica, secondo le ricerche di Wolfson, può:

1. Abbassare la pressione sanguigna. Studi mostrano un significativo miglioramento della pressione sanguigna con l’aggiustamento della prima vertebra cervicale, chiamata Atlas o Atlante (1).
2. Migliorare il controllo nervoso del cuore – il cosiddetto tono autonomico, che, a sua volta, influisce sul cuore stesso, sui polmoni, il tratto gastrointestinale, i reni, la vescica, gli organi sessuali e pressoché tutte le altre parti del corpo (2).
3. Ridurre i marker ematici di infiammazione. Maggiore è l’infiammazione, maggiore è il rischio di eventi cardiovascolari (3).
4. Incrementare la variabilità della frequenza cardiaca. Una maggiore variabilità della frequenza cardiaca è indice di un sistema cardiovascolare in salute (4).
5. Alleviare il dolore toracico. Il dolore toracico è spesso di natura muscoloscheletrica e può, quindi, essere trattato con l’aggiustamento chiropratico (5). La costocondrite, il disallineamento delle costole o la sublussazione delle vertebre toraciche sono tutte cause di dolore toracico e mancanza di respiro che rispondono al trattamento chiropratico.
6. Aumentare la funzione polmonare. Il trattamento chiropratico si è dimostrato efficace nei pazienti con asma ed enfisema (6) e la scarsa funzionalità polmonare è stata collegata all’insufficienza cardiaca.

Chi è Jack Wolfons

Chiropratica e Malattie cardiovascolari: i benefici della chiropratica
Il cardiologo statunitense Jack Wolfson

Con oltre venti anni di esperienza, Jack Wolfson è uno dei maggiori cardiologi olistici naturali, nonché il fondatore del Wolfson Integrative Cardiology, uno studio di cardiologia olistica naturale che ha sede a Paradise Valley, Arizona, ma che è al servizio di pazienti in tutto il mondo. Membro dell’American College of Cardiology, è stato presidente del Dipartimento di Medicina e direttore della Riabilitazione Cardiaca presso il Paradise Valley Hospital in Arizona. Le sue idee sono state spesso diffuse dalla NBC e dalla CNN e pubblicate su testate quali USA Today e The Wall Street Journal. Il suo libro The Paleo Cardiologist: The Natural Way to Heart Health (che in italiano può essere tradotto come “Il Paleo Cardiologo: la Via Naturale per la Salute del Cuore”) è stato al primo posto nella classifica dei best seller di Amazon.

Siamo andati a intervistare Jack Wolfson proprio attorno al tema del trattamento chiropratico nella cura o nella prevenzione dei disturbi cardiovascolari.

Malattie cardiovascolari e chiropratica: l’intervista al cardiologo Jack Wolfson

Dr. Wolfosn, dalla Sua esperienza, quanto è diffusa negli Stati Uniti l’abitudine di rivolgersi al chiropratico per problemi cardiovascolari?

In genere, quando a una persona vengono diagnosticati problemi cardiovascolari come ipertensione, fibrillazione atriale o patologie coronariche, è raro che questi decida di discuterne con il chiropratico. Eppure, dovrebbe. La chiropratica, infatti, può aiutare a mantenere una pressione arteriosa sana e un ritmo cardiaco e un flusso sanguigno normali.

I cardiologi sono soliti indirizzare i pazienti dal chiropratico?

Difficilmente i cardiologi indirizzano i pazienti da un dottore in chiropratica. Sebbene molto spesso il dolore toracico sia di origine muscoloscheletrica e potrebbe essere facilmente alleviato con l’aggiustamento chiropratico, i dottori in medicina in ragione della loro formazione tendono a preferire un approccio farmacologico.

Malattie cardiovascolari: l’apporto della chiropratica. Quanto è comune, negli Stati Uniti, la presenza di chiropratici nei reparti di cardiologia?

I chiropratici non esercitano negli ospedali. Ma ritengo che se i pazienti ricoverati fossero sottoposti a trattamenti chiropratici, potrebbero trarne enormi benefici.

Può raccontarci della sua esperienza con la chiropratica applicata alla cardiologia?

Milioni di persone in tutto il mondo soffrono di problemi cardiaci. Tra questi, il più comune sembra essere la fibrillazione atriale, una patologia che consiste nell’alterazione del ritmo cardiaco, al punto da avere la sensazione che il cuore “corra” e “salti”. Se non controllata, può causare anche ictus. Alle persone affette da fibrillazione atriale vengono spesso consigliati farmaci e, in alcuni casi, procedure chirurgiche chiamate ablazioni. Io, invece, ho un approccio naturale alla malattia. Con il mio sistema, molti dei miei pazienti vedono la fibrillazione atriale ridursi, se non addirittura scomparire. E il mio sistema include sempre il ricorso al trattamento del dottore chiropratico.

Riferimenti bibliografici:

  1. J Hum Hypertens. 2007 May; 21(5): 347-52 doi: 10.1038/sj.jhh.1002133
    https://www.nature.com/articles/1002133
  2. J Chiropr Med 2008 Sep;7(3):86-93. doi: 10.1016/j.jcm.2008.04.001. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19646369/
  3. J Chiropr Med. 2010 Sep;9(3):107-14. doi: 10.1016/j.jcm.2010.06.002. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22027032/
  4. J Manipulative Physiol Ther 2006 May;29(4):267-74. doi: 10.1016/j.jmpt.2006.03.010.
    https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/16690380/
  5. J Manipulative Physiol Ther 2012 Jan;35(1):7-17. doi: 10.1016/j.jmpt.2010.11.004. Epub 2011 Dec 19. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22185955/
  6. J Altern Complement Med 2011 Sep;17(9):797-801. doi: 10.1089/acm.2010.0517. Epub 2011 Aug 12. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/21838523/

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE