giovedì 23 Maggio 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeCovid-19Molnupiravir, Guido Silvestri: "L'ennesima buona notizia che viene dalla scienza vera"
Varier banner

Molnupiravir, Guido Silvestri: “L’ennesima buona notizia che viene dalla scienza vera”

Il commento dal suo profilo Facebook.

- Advertisement -

“Molnupiravir: L’ennesima buona notizia che viene dalla scienza vera”. Questo il commento di Guido Silvestri, professore ordinario e capo dipartimento di Patologia all’Università Emory di Atlanta, direttore della Divisione di Microbiologia e Immunologia allo Yerkes National Primate Research Center, membro dell’Emory Vaccine Center, dal suo profilo Facebook, in merito all’annuncio della casa farmaceutica Merck, che comunica l’efficacia del Molnupiravir, farmaco in grado di ridurre di circa il 50% il rischio di ricovero e morte per Covid.

“Il Molnupiravir, un analogo ribonucleosidico che funziona come farmaco antivirale, già conosciuto come MK-4482 o EIDD-2188 -dichiara Silvestri-, è in grado di ridurre di circa il 50% il rischio di ospedalizzazione e morte per COVID nei soggetti infettati con SARS-CoV-2 e trattati entro 5 giorni dall’inizio dei sintomi. L’annuncio viene dalla Merck, l’azienda produttrice, ed è basato sui risultati di una analisi ad interim condotta su 775 pazienti con COVID lieve o moderato, tutti partecipanti ad un trial clinico randomizzato di Fase III. Grazie a questi dati Merck ha chiesto la autorizzazione all’uso emergenziale alla FDA. Come sottolinea giustamente Cristina Marrone, questa efficacia è inferiore a quella degli anticorpi monoclonali prodotti da Regeneron, Eli Lilly e GlaxoSmithKline (che riducono il rischio di ospedalizzazione del 70-85% ), ma Molnupiravir ha il vantaggio di essere meno costoso e di potersi somministrare per bocca. Si tratta quindi dell’ennesima buona notizia che viene dalla scienza vera, quella dei laboratori, degli esperimenti, delle corsie d’ospedale e dei trial clinici. La scienza che ci sta facendo uscire dall’incubo del COVID (e dei lockdowns) attraverso i vaccini, in primis, ma anche questi altri farmaci”.

Silvestri conclude il suo post specificando che: “Molnupiravir è un farmaco inventato dalla mia università, ed in particolare da George Painter e colleghi. Né il sottoscritto, né il mio laboratorio, né il dipartimento che io dirigo ricevono royalties dalla vendita di Molnupiravir”.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE