lunedì 17 Giugno 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeCovid-19Pazienti oncologici: vaccino anti-Covid efficace al 94% ma con 2 dosi in...
Varier banner

Pazienti oncologici: vaccino anti-Covid efficace al 94% ma con 2 dosi in 21 giorni

I risultati di uno studio italiano su 816 pazienti.

- Advertisement -

Il vaccino contro il coronavirus Sars-CoV-2 è efficace anche nei pazienti oncologici. Per conseguire una protezione adeguata servono tuttavia due dosi somministrate nell’arco di 21 giorni. Lo rivela un ampio studio eseguito sulla risposta immunologica e sulla sicurezza dei vaccini anti-Covid a mRna nelle persone colpite da tumore. La ricerca, presentata ieri all’Università Sapienza di Roma, è stata condotta dall’Istituto Regina Elena-Sapienza.

I pazienti oncologici coinvolti nello studio

Lo studio, pubblicato sulla rivista Clinical Cancer Research ha coinvolto 816 pazienti con diversi tipi di neoplasie solide in trattamento attivo o in cura nei sei mesi antecedenti la vaccinazione contro il COVID-19. Tra i diversi tipi di nepolasie presenti nel campione di 816 pazienti vi erano: tumore del seno (31%), tumore del polmone (21%) e melanoma (15%).

La risposta anticorpale

Il dr. Francesco Cognetti, direttore di Oncologia Medica al Regina Elena-Sapienza ha detto: “Il tasso di risposta è aumentato in maniera significativa dal 59,8% a 3 settimane dalla prima inoculazione fino al 94,2% dopo la seconda. Sono in corso valutazioni sul mantenimento dell’immunoreattività nel tempo per definire la necessità della terza somministrazione in questi pazienti fragili, ma i dati preliminari mostrano una notevole diminuzione rispetto ai sani e una previsione di azzeramento degli anticorpi nei pazienti a circa 9 mesi rispetto ai 16 dei sani”.

Cognetti ha poi aggiunto che “Tutti i pazienti hanno ricevuto entrambe le dosi di vaccino a distanza di 21 giorni. Il tasso di risposta sierologico e il titolo positivo di immunoglobuline IgG sono stati misurati in tre diversi momenti: prima della vaccinazione, a 3 e a 7 settimane dalla prima inoculazione. Il gruppo di confronto con le persone sane era rappresentato da 274 operatori sanitari, sottoposti alla immunizzazione anti-Covid con ciclo completo. Il tasso di risposta anticorpale è aumentato nei pazienti oncologici dal 59,8% a 21 giorni dalla prima dose fino al 94,2% dopo 7 settimane. Invece gli operatori sani hanno evidenziato una percentuale di risposta del 93,7% già 21 giorni dopo la prima dose, raggiungendo il 100% a 7 settimane”.

“Tutti i pazienti oncologici vaccinati – ha evidenziato l’oncologo – sono stati seguiti con frequenti tamponi molecolari. Complessivamente sono stati registrati solo 5 casi (0,6%) di infezioni da Covid, peraltro asintomatiche. Ciò conferma l’elevatissimo valore della vaccinazione in questa popolazione molto fragile di pazienti”

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE