giovedì 25 Aprile 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeOsteopatiaPrevenzione e benessere con l'osteopata? Meglio in estate...
Varier banner

Prevenzione e benessere con l’osteopata? Meglio in estate…

Le indicazioni dell'osteopata romano Gabriele Benedetti per un'estate in forma

- Advertisement -

Prevenzione e benessere con l’osteopata? Meglio in estate. Da sempre il motto “prevenire è meglio che curare” rappresenta una buona pratica che andrebbe seguita con scrupolo. Il caldo estivo favorisce la nostra migliore condizione fisica, siamo portati a camminare all’aperto, andare al mare, prendere il sole, aspetti fondamentali per l’assorbimento di Vitamina D, elemento cardine della salute ossea e del sistema immunitario. I nostri muscoli sono più morbidi e rilassati, grazie alla vasodilatazione delle strutture vascolari il sangue affluisce in maniera migliore a tutti i tessuti e in particolare alle fibre muscolari che assumono una condizione di base simile a quella che otteniamo attraverso una breve attività di riscaldamento prima di un’attività sportiva.

Gabriele Benedetti DO Osteopata in Roma
Gabriele Benedetti, DO – Osteopata in Roma

Ciò significa avere muscoli più disponibili al trattamento, meno rigidi e retratti; “caldi” al punto giusto, per facilitare tecniche di stretching e allungamento muscolare, ma soprattutto, significa ridurre la rigidità articolare tipica dell’artrosi e delle malattie reumatiche come l’artrite, favorendo al massimo il trattamento osteopatico in tutte le sue forme. Un approccio miotenisivo strutturale con la manipolazione tipica dello sblocco articolare, risulta ideale per terapie che interessano i visceri e il sistema duramerico vista la tendenza di tutti gli sfinteri e degli organi a rilassarsi, senza l’eccessivo richiamo protettivo di sangue e rigidità, causati dal freddo invernale.

Varier banner

Per questo, prima di combinare qualche pasticcio posturale, o di rimandare quel famoso doloretto in agguato, approfittate del bel tempo per rivolgervi al vostro osteopata di fiducia, e questo è proprio il caso di dirlo, godetevi un fantastico trattamento.

Prevenzione e benessere con l’osteopata? Meglio in estate…

Calore e infiammazione

Se per la maggior parte dei processi infiammatori, il freddo è la miglior soluzione, (basti pensare a quanto riduca il dolore dopo l’estrazione dei denti), di tutt’altro significato è invece l’utilizzo della crioterapia (ghiaccio) per le problematiche muscolari, neurologiche, artrosiche, dove il freddo porta a vasocostrizione, ovvero riduce l’afflusso di sangue, rendendo tutte le strutture del corpo più rigide e aride di liquidi, come se venisse a mancare la lubrificazione delle articolazioni. In questi casi, il freddo porta a un effetto contrario che peggiora lo stato di flogosi (infiammazione), aumentando la sintomatologia. In caso di mal di schiena, con forte dolore ai muscoli lombari, di fronte a una sciatica o alla più classica delle contratture muscolari, è fondamentale proteggere la zona da abbassamenti di temperatura, magari con la borsa dell’acqua calda o una sciarpa per il collo. Proprio la cervicale è l’esempio più lampante di come un colpo di freddo dovuto magari all’aria condizionata, possa contribuire a bloccare del tutto il nostro collo con dolori fortissimi che possono irradiarsi fino alle braccia e alla testa.

benessere forma salute estate osteopatia
Graphicroyalty – stock.adobe.com

Si tratta di condizioni che sicuramente d’estate trovano meno complicazioni che in inverno, per tanto, favoriscono il trattamento osteopatico delle patologie cosiddette croniche, come l’osteoporosi, ma potrebbero interfacciarsi con sintomatologia acuta come la cervicalgia. In questo caso l’osteopata non è più una scelta preventiva, ma una necessità urgente. Saranno poi le condizioni favorevoli del clima estivo a velocizzare il processo di guarigione. L’aumento della circolazione sanguigna dovuto dal calore, fa sì che aumenti il “torrente circolatorio”, come un fiume in piena che porta via i detriti, spazzando via le componenti algiche, riducendo lo stato infiammatorio e apportando nutrimento ai tessuti lesi.

Le patologie da trattare in estate

Esistono delle condizioni cliniche che potrebbero trarre giovamento dal trattamento osteopatico in pieno periodo estivo. In primis, l’artrosi vede come principale alleato proprio l’estate, ringiovanendo il corpo e fornendo quella carica energetica che il calore sa dare. Una bella “sgranchita” dall’osteopata permette di preparare , ginocchia, anche, spalle e schiena al movimento, eliminando quella “ruggine” accumulata nel tempo e che riconosciamo nelle lastre sottoforma di osteofiti, ovvero quelle “stalattiti” di calcio che portano alla fusione delle vertebre, alla rigidità di spalla e anca o al dolore del ginocchio. Approcciare tutte queste condizioni, quali la coxartrosi, la gonartrosi, la spondilosi, terminologie che riassumono etimologicamente il quadro di degenerazione ossea rispettivo di ogni articolazione specifica, nella stagione calda, non può che rappresentare una marcia in più in ogni pianificazione di trattamento, riabilitazione e perché no, allenamento.

L’ernia del disco.

Il trattamento estivo, tanto in fase acuta, quanto in fase cronica, può rappresentare un punto di svolta nelle discopatie. Essendo l’ernia composta di acqua, infatti, sfruttando la manipolazione e i relativi protocolli miotensivi e duramerici, si può decomprimere sicuramente con maggior facilità ed efficacia il disco (fibro-cartilagine) che ha determinato la fuoriuscita del nucleo polposo (parte liquida e centrale). Proprio per sottolineare la natura “acquosa” dell’ernia discale, bisogna tenere a mente che ogni espulsione di liquido è soggetta al fenomeno di guarigione conosciuto come disidratazione. Ovvero, l’ernia non rientra, ma evapora. Questo se abbiamo eliminato il fattore biomeccanico di compressione del disco tra due vertebre e il caldo non può che contribuire positivamente a questo processo fisiologico che spesso rappresenta il pericoloso bivio tra il trattamento conservativo e quello chirurgico.

I consigli per il post trattamento.

Che si ami il mare o la montagna, l’attività fisica deve essere alla base della nostra vacanza. Per gli sportivi questo è un consiglio che può apparire scontato, ma per gli altri, potrebbe essere una proposta stimolante. Per tenersi in forma e scaricare lo stress è sufficiente una bella passeggiata all’aria aperta. Ognuno adotterà il ritmo più consono alle proprie caratteristiche fisiche e alle esigenze personali. La parola d’ordine sarà: eliminare le tossine attraverso il sudore, per poi godersi una bella doccia e sentirsi freschi e rigenerati.

Ostepatia estate in forma benedetti
adam121 – Fotolia

Per una corsa o una camminata possono bastare 60 minuti di attività con intensità più o meno elevata. Prediligete terreni “morbidi” evitando l’asfalto e munitevi di scarpe da “running”, ovvero con proprietà ammortizzanti. In relazione al movimento la seduta osteopatica potrebbe avere una doppia valenza, quella di preparare il fisico all’attività motoria, per ridurne i microtraumi, quindi effettuandola prima di muoverci, oppure dopo l’allenamento, scaricando ogni eventuale sollecitazione di muscoli e articolazioni. E come ciliegina sulla torta, un bel riposino pomeridiano. Il nostro corpo recupera infatti tutte le sue energie e rafforza il sistema immunitario, proprio quando dormiamo. Per farlo bene, abbiamo bisogno di un buon materasso rigido, cuscino basso e non deformabile, e soprattutto stare lontani dagli smartphone e dai computer, almeno in vacanza.

Prevenzione e benessere con l’osteopata? I migliori esercizi

Attività come pilates o la ginnastica posturale, si sposano a meraviglia con la seduta osteopatica, mentre per chi si trovasse da solo, senza possibilità di rivolgersi a un allenatore, o con l’intento di limitare la ormai dilagante dipendenza da internet, il consiglio è quello di dare un’occhiata ai tanti libri sull’argomento. Con l’allungamento muscolare possiamo garantire alla nostra colonna vertebral, alle anche, ginocchia, e così via, tutta la salute di cui hanno bisogno. Ed è proprio mantenendo l’elasticità del muscolo che coadiuviamo il trattamento osteopatico.

Ostepatia Benessere Estate Meglio
photology1971 – stock.adobe.com

Tra i migliori esercizi c’è la flessione del busto in piedi con le gambe dritte. Si tratta di scendere con la testa verso il terreno, mentre siamo in piedi. Ogni venti secondi circa, riusciremo ad avvicinare le nostre mani alle caviglie. Il tutto, riupetuto per tre minuti, un tempo che sembra non finire mai, ma che è necessario per permettere al muscolo di apportare reali modifiche alla nostra postura.

Osteopatia meglio estate benedetti
farmuty – stock.adobe.com

Anche l’espirazione è molto importante durante la fase di tiraggio e faciliterà la discesa del busto. Si avvertirà un normale dolore da “sfibramento” dietro le cosce e nella porzione inferiore della nostra schiena. Al termine dei tre minuti, piegare le gambe e tornare in stazione eretta con molta calma, attenzione e delicatezza. È preferibile fare questo esercizio dopo un’attività fisica o la sera, quando è più facile allungare i nostri muscoli, essendo più caldi rispetto alla mattina.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE