lunedì 15 Luglio 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeBenessereMeduse, ustioni, otiti, congiuntivite: come proteggersi dai rischi dell'estate
Varier banner

Meduse, ustioni, otiti, congiuntivite: come proteggersi dai rischi dell’estate

Il prontuario per difendersi dai pericoli dell'estate e godersela appieno.

- Advertisement -

Meduse, ustioni, otiti, congiuntivite: come proteggersi dai rischi dell’estate. Le vacanze estive portano inevitabilmente con sé anche alcuni rischi ed dunque è importante non farsi cogliere impreparati informandosi e adottando tutte quelle precauzioni che possono aiutarci a prevenire possibili guai. Ma quali sono i rischi più evidenti cui ci esponiamo durante la stagione estiva? Vediamoli insieme.

Come proteggersi dai rischi dell’estate: congiuntivite e fotocheratite

Proprio in questi giorni Matteo Piovella, presidente della Società Oftalmologica Italiana (SOI), ha avuto modo di spiegare che tra i rischi estivi maggiormente ignorati vi sono quelli che interessano gli occhi, in quanto i raggi UVA vengono potenziati dal riflesso di acqua e sabbia, e possono provocare congiuntivite attinica o fotocheratite, ovvero un’ustione della cornea che si manifesta con dolore, sensibilità e rossore intorno all’iride. Nel caso ciò avvenga, occorre agire con terapie idonee. Per proteggersi da questi raggi, è opportuno evitare l’uso di lenti a contatto mentre facciamo il bagno, ed è sempre opportuno -anche per i bambini- utilizzare occhiali da sole.

Come proteggersi dai rischi dell’estate: il contatto con le meduse, il pesce ragno, le zecche

L’Istituto Superiore di Sanità spiega come agire in caso di contatto con una medusa. È necessario rimuovere con una tessera di plastica rigida le eventuali parti rimaste attaccate e sciaquare con acqua di mare. Successivamente, occorrerà fare impacchi freddi e utilizzare un gel al cloruro di alluminio.

come proteggersi dai rischi dell'estate
Foto di Eddie K da Pixabay

Il mare ad ogni modo nasconde altri pericoli. Non è insolito infatti entrate in contatto, per esempio, con le tracine, meglio conosciute come pesci ragno. In caso di puntura, bisogna rimuovere le spine e immergere la parte colpita in acqua calda, in quanto le tossine si decompongono per effetto del calore. Da non sottovalutare poi il rischio di incappare in zecche, portatrici di infezioni. Per prevenire il contatto con le zecche è consigliabile evitare di camminare a piedi nudi. In caso di puntura occorre rimuoverle con cura, utilizzando delle pinzette.

I pericoli della campagna

Per quanto riguarda le passeggiate in campagna, invece, è bene coprire l’intera gamba, magari indossando pantaloni lunghi, e prestare attenzione all’eventuale presenza di vipere. Nel caso in cui si venga morsi, è necessario immobilizzare l’arto e recarsi al più presto in ospedale. Un altro pericolo è rappresentato da vespe e calabroni.

meduse otiti congiuntiviti rischi estate
Foto di Eddie K da Pixabay

Nel caso punti da questi insetti, occorrerà asportare il pungiglione e applicare del ghiaccio. In caso di vertigini o difficoltà respiratorie recarsi immediatamente al pronto soccorso.

Le otiti

Un disturbo particolarmente diffuso tra i bambini è quello delle otiti, infiammazioni dell’orecchio causate da infezioni batteriche. Se si è sensibili a questo problema, sono consigliati, per prevenire l’insorgere dell’infiammazione, tappi in silicone da indossare prima di fare il bagno.

Oltre a tutte queste indicazioni, è importante ricordare di portare con sé in vacanza le creme solari per proteggere l’epidermide e i farmaci più comuni, evitando di esporli a temperature elevate, in quanto potrebbero danneggiarsi.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE