martedì 23 Aprile 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeCovid-19Vaccini Covid, Burioni: "Irragionevoli le paure. Fulmini e insetti sono più rischiosi"
Varier banner

Vaccini Covid, Burioni: “Irragionevoli le paure. Fulmini e insetti sono più rischiosi”

Un articolo a firma del virologo su corriere.it. "Vaccinatevi in tutta tranquillità".

- Advertisement -

Vaccini Covid, Burioni: “Irragionevoli le paure. Fulmini e insetti sono più rischiosi”. In un articolo scritto per corriere.it, Roberto Burioni , dopo il suo intervento di domenica scorsa a Che Tempo Che Fa, torna a parlare dei rischi legati ai vaccini anti Covid.  “Vaccinatevi in tutta tranquillità”, esorta il virologo. “Il rischio che consegue alla vaccinazione contro Covid -spiega Burioni- è praticamente rischio irrilevante se paragonato a quelli che corriamo quotidianamente”.

Nell’articolo Burioni ricorda che in Italia, ogni anno “muoiono in media 25 persone per allergie a farmaci, per lo più antibiotici (di cui non solo non abbiamo paura, ma facciamo abuso), altrettante per punture di insetti e 10 colpite da un fulmine”. Mentre nel mondo, “in quasi un anno, abbiamo al momento notizia certa di una sola morte dovuta ai vaccini a mRNA”.

3 milioni di ultracinquantenni non vaccinati

Nel suo articolo per corriere.it, Burioni si sofferma inoltre sui risultati raggiunti in Italia nella campagna vaccinale contro il Covid. Pur definendoli “ragguardevoli”, il virologo marchigiano pone l’accento sul fatto che “ancora restano senza vaccino popolazioni particolarmente a rischio. In particolare -puntualizza- oltre 3 milioni di ultracinquantenni mancano all’appello”, e attribuisce verosimilmente il motivo di tali mancate vaccinazioni “alla paura degli effetti collaterali dei vaccini”, paura che Burioni -dati alla mano- definisce “ingiustificata” e ‘dannosa’.

Burioni, paura del vaccino? Ingiustificata

“Nel momento in cui una paura ingiustificata porta a scelte che danneggiano sia il singolo, sia la comunità, è indispensabile -esorta Burioni nell’articolo- fare di tutto per informare correttamente sperando che -come il bambino che ha paura del buio si tranquillizza quando accendono la luce- la forza della realtà oggettiva possa essere più forte di un irragionevole timore”.

Gli effetti a lungo termine

Tranquillizzanti le parole di Burioni: “Non possiamo viaggiare nel futuro” ma, spiega,  “storicamente non esiste e non è mai esistito un vaccino in grado di causare danni a più di due mesi dalla sua somministrazione”.

Gli effetti collaterali a breve termine

Burioni entra anche nel merito degli effetti collaterali a breve termine spiegando che, come tutti i farmaci, anche il vaccino anti Covid può produrne. Anche in questo caso, tuttavia, i dati paiono molto rassicuranti. Le parole del virologo: “Sono stati somministrati in miliardi di dosi: niente morti improvvise, niente effetti sulla fertilità o sul DNA. L’unico effetto collaterale di rilievo (a parte quelli di poco conto, come dolore, febbre, stanchezza e altri disturbi autolimitanti) pare essere una miocardite (la frequenza non è ancora calcolata con precisione, ma pare meno di 3 casi su 100.000 vaccinazioni), cioè un’infiammazione del muscolo del cuore. La malattia in sé può essere anche grave, ma fortunatamente la miocardite dovuta al vaccino nella grandissima parte dei casi è lieve e curabile: negli Stati Uniti su 300 milioni di vaccinazioni hanno avuto meno di 1.300 miocarditi e tutti i pazienti sono fortunatamente guariti. Al momento esiste un solo caso descritto, in Nuova Zelanda, di una paziente deceduta a causa di questa miocardite.

Guidate con prudenza

Burioni conclude ricordando ai lettori: “Il rischio maggiore lo correrete non per la vaccinazione, ma durante il tragitto che va da casa vostra al centro vaccinale. Quindi guidate con prudenza”.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE