martedì 23 Aprile 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeNewsEsplode l'influenza stagionale: "In pochi giorni un numero equivalente all'intera pandemia"
Varier banner

Esplode l’influenza stagionale: “In pochi giorni un numero equivalente all’intera pandemia”

Lo afferma Alberto Villani, direttore del reparto di Pediatria all’ospedale Bambin Gesù di Roma

- Advertisement -

Esplode l’influenza stagionale: “In pochi giorni un numero equivalente all’intera pandemia”. Dopo 18 mesi di Covid-19 torna l’influenza stagionale. A differenza di quanto accaduto lo scorso inverno, scivolato via tra zone rosse, mascherine obbligatorie anche all’aperto e distanziamento sociale, e durante il quale l’influenza non è riuscita a fare capolino, l’autunno-inverno 2021-2022, con l’allentamento delle restrizioni, sta già iniziando, come previsto dagli esperti nei giorni scorsi, a registrare il diffondersi delle prime infezioni respiratorie.

Influenza stagionale: già registrati i primi casi

“Stiamo già osservando i primi bambini con infezioni respiratorie”, afferma Alberto Villani, direttore del reparto di Pediatria all’ospedale Bambin Gesù di Roma. “In pochi giorni abbiamo visto un numero equivalente all’intera pandemia”, dichiara il virologo a La Repubblica. In vista dell’ondata di influenza stagionale l’Italia si è sin qui approvvigionata con 19 milioni di dosi vaccinali.

Influenza stagionale, Londra: “Il peggior raffreddore di sempre”

Nel Regno Unito l’influenza è già scoppiata. Le segnalazioni, attorno a quello che molti definiscono il peggior raffreddore di sempre arrivano da tutto il Paese e, soprattutto nella città di Londra, sono già paragonabili a quelli delle medie invernali. L’Academy of Medical Sciences ha ipotizzato che se tutta la popolazione tornasse alle abitudini pre-Covid, senza più il distanziamento né l’utilizzo delle mascherine, l’influenza dell’ormai prossimo inverno sarebbe 2,2 volte più letale rispetto alla media, che vede ogni anno, in Gran Bretagna, morire tra 10.000 e 30.000 persone.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE