giovedì 23 Maggio 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeCardiologiaAddormentarsi tra le 22 e le 23 riduce il rischio cardiovascolare
Varier banner

Addormentarsi tra le 22 e le 23 riduce il rischio cardiovascolare

Rischio aumentato del 24-25% se ci si addormenta in orari diversi. Lo rivela uno studio condotto nel Regno Unito.

- Advertisement -

Addormentarsi tra le 22 e le 23 riduce il rischio cardiovascolare. Uno studio pubblicato in questi giorni sull’European Heart Journal – Digital Health, rivista ufficiale della Europena Society of Cardiology, stabilisce che andare a dormire nella fascia oraria che va dalle 22 e le 23 contribuisce a ridurre il rischio cardiovascolare.

Addormentarsi tra le 22 e le 23 riduce il rischio cardiovascolare: lo studio

Lo studio, condotto da David Plans della University of Exeter, ha coinvolto oltre 88.000 individui dall’età media di 61 anni. Attraverso un accelerometro si è monitorata la loro attività notturna, gli orari del loro addormentarsi e del loro risveglio.

“I risultati dello studio – dichiara Plans – suggeriscono che andare a letto troppo presto o troppo tardi potrebbe destabilizzare l’orologio interno dell’organismo, con effetti avversi sulla salute cardiovascolare”.

I ricercatori hanno osservato il vasto campione di individui per una media di quasi sei anni. I risultati? 3.172 individui hanno evidenziato problemi cardiovascolari come infarto, ictus, insufficienza cardiaca, ed è emerso che quelli che andavano a letto dopo le 23 presentavano un rischio cardiovascolare del 25% maggiore rispetto a chi si addormentava tra le 22 e le 23. Chi andava a letto prima delle 22 vedeva il rischio aumentare del 24%.

“Il nostro studio indica che il momento migliore per andare a letto corrisponde a un tempo specifico nel nostro ciclo naturale sonno/veglia di 24 ore e che qualunque deviazione rispetto al ritmo circadiano potrebbe essere nociva per la salute. Il momento più rischioso è dopo la mezzanotte, probabilmente perché andare a letto così tardi riduce le chance di essere esposti alla luce del mattino che è importante per resettare il nostro orologio interno”, conclude David Plans.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE