martedì 18 Giugno 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeCovid-19Covid-19: il tasso di occupazione delle terapie intensive
Varier banner

Covid-19: il tasso di occupazione delle terapie intensive

Al primo posto il Friuli Venezia Giulia. Ultima la Basilicata. L'analisi dei dati a cura di SaluteToday.

- Advertisement -

Covid-19: il tasso di occupazione delle terapie intensive. Con l’aumento dei nuovi positivi giornalieri, cresce in Italia la preoccupazione per il numero dei posti occupati nei reparti di terapia intensiva. Qual è in questo momento la situazione nel nostro Paese? Quali sono le regioni nelle quali il tasso di occupazione delle terapie intensive è più alto? In quali regioni invece la percentuale di posti occupati nelle intensive è ancora abbondantemente al di sotto della soglia di allarme? Diamo un’occhiata più da vicino ai dati ufficiali. Alla data di ieri, mercoledì 17 novembre 2021, il numero delle persone ricoverate nelle terapie intensive del nostro Paese ammontava a 486, un dato che rappresenta il 5,78% rispetto agli 8414 posti disponibili in intensiva nell’intera penisola. Quali sono le regioni nelle quali il tasso di occupazione è più alto? In questa speciale classifica al primo posto si posiziona attualmente il Friuli Venezia Giulia con il 14,6% dei posti occupati. A seguire, le Marche col 10,53%. Al terzo posto c’è la Toscana con un tasso occupazionale dell’8,74%. La Lombardia, con 556 posti occupati su 1416, registra un tasso del 3,74% che la pone al 18° posto, sopra Campania, Molise e -da ultima- Basilicata con, rispettivamente, il 3,69%, il 2,56% e il 2,27%. Di seguito la tabella aggiornata a ieri sera:

Covid-19, terapie intensive: il tasso occupazionale regione per regione

RegionePosti OccupatiPosti Totali%
Basilicata2882,27%
Molise1392,56%
Campania215693,69%
Lombardia5314163,74%
Piemonte246283,82%
Puglia204624,33%
Sardegna102164,63%
Emilia417605,39%
Veneto5410005,40%
Liguria122125,66%
Umbria6976,19%
Abruzzo121856,49%
Calabria101516,62%
Valle d'Aosta1156,67%
Sicilia436436,69%
P.A. Bolzano81008,00%
Lazio779438,17%
P.A. Trento5608,33%
Toscana394468,74%
Marche2220910,53%
Friuli Venezia Giulia2517514,29%
Totali4868414

Qui di seguito invece il grafico SaluteToday che mette a confronto il tasso occupazionale dei reparti di terapia intensiva regione per regione, alla data di ieri 17 novembre 2021 (clicca sull’immagine per ingrandirla):

Grafico tasso occupazionale terapie intensive in italia
@salutetoday.info

Aggiorneremo i dati relativi all’occupazione dei posti in terapia intensiva su base settimanale.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE