martedì 18 Giugno 2024

Salute Benessere Qualità della vita

HomeSalute mentaleDal Covid una pandemia di disagio psichico
Varier banner

Dal Covid una pandemia di disagio psichico

Le stime mondiali riportate su Lancet evidenziano un aumento dei casi di depressione del 28%

- Advertisement -

Dal Covid una pandemia di disagio psichico. La pandemia da Covid-19 ha generato un’altra pandemia: quella da disagio psichico. I dati riportati sulla rivista Lancet, riguardanti le prime stime mondiali in merito, evidenziano un aumento del 28% dei casi di depressione maggiore e del 26% dei disturbi d’ansia direttamente riconducibili alla pandemia degli ultimi diciotto mesi.

I dati di Lancet

I numeri parlano chiaro. Un giovane su 4, nella fascia di età che va dai 18 ai 24 anni, ha dichiarato di aver accentuato il ricorso a sostanze per fronteggiare lo stress indotto dalla pandemia. Nel 2020 si è inoltre registrato un considerevole aumento dei suicidi: +16% rispetto al 2019.

Pandemia da disagio psichico: i bambini

Nemmeno i più giovani sono al riparo. Save the Children fa sapere che l’83% dei bambini di tutti il mondo percepisce un aumento dei sentimenti negativi, e che tra i più giovani ansia, depressione, autolesionismo e solitudine sono in aumento. Da un recente sondaggio condotto nel settembre 2020 coinvolgendo 13.000 bambini di 46 paesi è emerso che il disagio psicologico è aumentato nel 96% dei casi.

Pandemia covid 19, disagio psichico bambini
V&P Photo Studio – adobestock.com

“Stiamo vivendo -dichiara Marie Dahl, responsabile dell’Unità di salute mentale Save the Children– una crisi globale di salute mentale e i suoi effetti potrebbero essere catastrofici per alcuni bambini. Coloro che vivono in povertà o in situazioni svantaggiate o di vulnerabilità sono ancora più a rischio a causa delle conseguenze dannose dei lockdown prolungati. La mancanza di stimoli sociali può avere un grave impatto sulla loro salute mentale e sul loro sviluppo”.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in SaluteToday hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il medico e il paziente o la visita medica, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello dei medici specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, SaluteToday può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

- Advertisment -

ALTRE NOTIZIE